Domenico Monteforte

Domenico Monteforte nasce nel 1966 nella campagna lucchese, le cui linee e colori costituiscono le più autentiche radici della sua poetica. Si diploma presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara, vive e lavora a Forte dei Marmi. Critici del calibro di Emanuela Mazzotti, Vittorio Sgarbi, Domenico Montalto e Rossana Basaglia riconoscono quali sue fonti di ispirazione e di riflessione Funi, Rosai e Cascella , e per l’aspetto più propriamente formale-gestuale, Morlotti e Mattioli, pur concordando unanimi sull’impronta fortemente emozionale che sottende tutta l’opera di Monteforte.

Le opere del maestro sono per lo più costituite da fascinosi paesaggi ispirati alla campagna toscana, eseguiti con tecniche miste e in vari formati, stilisticamente affini ma non omogenei: la rappresentazione della realtà spesso lascia spazio alla sua trasfigurazione emotiva. Una terra, la sua, che evoca infatti profondi moti dell’animo, senza indugio trascritti dal pennello del maestro per conquistare gli spettatori, talora delicatamente accompagnati fra le flessuose spighe di grano, altre volte vorticosamente travolti da turbini di fiori coloratissimi.