GABRIELE BASTIANELLI- Riflessioni attraverso la materia

“ La materia è il sostrato di ogni mutamento, di ogni movimento di forma; è un principio delle cose, costitutivo della corporeità. Così concepita, la materia è pura indeterminatezza, conoscibile solo indirettamente, arguendone l’esistenza in quanto necessaria per la composizione della realtà…”
#Aristotele
Il nuovo ciclo di opere dell’artista Gabriele Bastianelli è ispirato al TRAGICO che domina l’attualità. La MATERIA, il COLORE ed il SEGNO, sono gli elementi espressivi fondamentali per rappresentare l’essenza del suo pensiero, delle sue infinite lacerazioni interiori e delle zone d’ombra che offuscano la mente.
Le quattro opere che proponiamo sono realizzate su grandi formati, che è una novità per l’artista, Sono infatti opere monumentali costruite su lamine di ferro arrugginite,  in cui gli smalti industriali vengono stesi con la tecnica del DRIPPING tipica del movimento ACTION PAINTING. I GRAFFITI  rappresentano il dinamismo del pensiero che agisce sulla superficie con la casualità della scrittura DADAISTA. Con questi lavori   si inaugura una stagione estremamente interessante, perché l’ARTE non può tacere di fronte agli orrori della STORIA.

Gabriele Bastianelli, Cure for pain, tecnica mista su ferro, cm 165×160.
Gabriele Bastianelli, TWILIGHT, mista su ferro, cm 162×200.
Gabriele Bastianelli, Dear Mother, tecnica mista su ferro, cm 120×200.
Gabriele Bastianelli, Govinda, tecnica mista su ferro, cm 100 x 120.